Recensione JJRC X9 il clone dello Spark

E pensare che quando Banggood ci aveva chiesto di recensirlo ci stavamo rifiutando di provarlo, mai fermarsi alle apparenze! Tra i vari droni “giocattolo” che abbiamo recensito ultimamente, vedasi JJRC X3P e Bugs 5W udite udite…. questo JJRC X9 presenta finalmente un gimbal motorizzato!
Il JJRC X9 Heron è un drone entry level che riprende a grandi linee le sembianze del più noto DJI Spark che avevamo recensito a suo tempo QUI.
Il titolo ovviamente è fazioso, il termine clone è esagerato, il DJI Spark non solo è di un’altra categoria ma di un’altro universo…. ma questo  JJRC X9 ha un suo perché!

Questo piccolino è dotato di:

  • Motori brushless 1820 1900KV
  • GPS
  • Flight controller (nuova versione 2.3) 32 bit con chipset ARM STM32F
  • Sistema di posizionamento optical flow
  • Gimbal due assi per stabilizzare le riprese video in HD!
  • Autonomia di volo di circa 15 miuti
  • Voli con funzioni automatiche
  • FPV tramite App su smartphone
  • Batteria 3S 13.05V 1000mah LiHV
  • Pesa solo 248 grammi

Come potete vedere la somiglianza è innegabile, dobbiamo segnalare però che il primo è stato il C-Fly Dream a “copiare” questa linea, la JJRC poi ha eseguito un rebrand.

JJRC X9

Unboxing

Questo sample ci è stato inviato da Banggood, la nostra collaboratrice ha eseguito l’ordine ai primi di aprile ma gli stock con il (pacchetto una sola batteria) non erano disponibili, abbiamo atteso fino al 3 maggio per la spedizione che comunque magicamente si è dimostrata abbastanza celere arrivando alla consegna il 17 maggio, pochi giorni fà.
La scatola è abbastanza contenuta, accessori e drone erano ben protetti dall’imbottitura in foam. Il JJRC X9 si può acquistare in due varianti di colore, nero o bianco.

Il bundle abbastanza essenziale comprendeva:

  • JJRC X9
  • Radiocomando con staffa per smartphone
  • Batteria
  • Carica batteria (senza alimentatore)
  • Cavo USB micro
  • 2 eliche di scorta
  • Libretto di istruzioni

Il caricabatterie come dimensioni è leggermente più grande della batteria, si connette con la stessa tramite una slitta, quando connessa un led ci segnalerà lo stato della carica cambiando colore da rosso a verde. Ricordate che non è presente un alimentatore, tramite la porta usb dovrete collegare un vostro alimentatore, quello dello smartphone ad esempio andrà più che bene. La batteria è una 3 celle al Litio LiHV 13.05V con capacità 1000mah, anche in questo caso riprende le linee dello Spark con il tastino posteriore e i led che segnalano la carica residua.

JJRC X9 Heron

Ecco qui il protagonista della recensione, il sample in nostro possesso ha la canopy nera ma come accennato è possibile averlo anche bianco, la costruzione sembra abbastanza solida nonostante il peso senza batteria sia estremamente ridotto. L’interasse dei motori è di 175mm, i motori dei piccoli ma potenti brushless 1812 1900KV, anche le eliche riprendono lo stile DJI ma purtroppo non sono a sgancio rapido, sarà necessario avvitarle alla cassa dei motori con delle viti. La caratteristiche degna di nota è la presenza finalmente (per questa classe di prezzo) di un gimbal motorizzato su due assi, a fine recensione trovate il video test. Le caratteristiche salienti non finiscono qui, troviamo infatti il GPS per un ottimo hoovering assistito e optical flow per le situazioni a bassa quota.

Sotto ogni braccio sono presenti dei led di segnalazione, il carrello è costituito da quattro piccoli piedini, due sulla scocca nella parte anteriore e gli altri due sono integrati nella base della batteria. Lo slot per inserire la micro SD e salvare foto e video è nascosto da uno sportellino nella coda del JJRC X9, è presente anche una porta micro USB che permette di collegarlo al PC per eventuali aggiornamenti… (curiosità per gli amanti di arducopter) se collegato al software Mission Planner viene riconosciuto come se fosse una PixHawk ma attenzione non eseguite degli aggiornamenti tramite esso, rischierete di “brikkare” la flight controller!

Il Radiocomando

Esteticamente non è il massimo e in questa classe di prezzo è normale, sembra molto giocattoloso, plastiche economiche ma resistenti quanto basta, troviamo i classici stick per i comandi throotle, yaw, pitch e roll, sulla destra possiamo notare il tasto del return to home, mentre nella medesima posizione ma opposta è presente il tasto per cambiare modalità di volo. Nella parte interna completano i tasti per il decollo e atterraggio automatici e tasto per il controllo della fotocamera. Troviamo due led che segnalano lo stato d’accensione e carica della batteria, il pezzo forte sta proprio nella batteria, dimenticate le classiche stilo da 1,5v, questo radiocomando ha un LiPo integrata da ben 2600mAh.

la staffa permette di alloggiare smartphone con display fino a 6,5 pollici, notare nel dorso sinistro la rotellina per controllare l’inclinazione del gimbal, la sensibilità non è il massimo quindi muovetela il più lentamente possibile.

Relay Wifi

Questo JJRC X9 è dotato di doppia connessione WiFi, infatti è possibile controllarlo tramite radiocomando oppure direttamente dal nostro smartphone, a questo proposito assicuratevi che il vostro device abbia la possibilità di utilizzare la frequenza WiFi 802.11ac

Controllo e volo in FPV

La APP per il controllo del drone e il volo in FPV si chiama “Easy Fly” trovate il QR-code per scaricarla sul libretto di istruzioni, per Android e iOS, le funzioni sono basilari, il layout presenta tutte le informazioni necessarie al volo, stato batteria e numero satelliti agganciati. Posizionando le dita sul display touch appariranno anche gli stick virtuali, come vi avevamo accennato prima il controllo è possibile anche solo con lo smartphone, a questo proposito segnaliamo che le funzioni Orbit e track al momento funzionano solo controllandolo da smartphone. Il pannello dei settings è molto scarno, possiamo solamente abilitare la modalità per i principianti, settare l’allarme sulla soglia della carica residua e accedere alla calibrazione del compass e del giroscopio. Purtroppo sono totalmente assenti dei settings sulla fotocamera, sia foto che video.

Foto e Video

La fotocamera con le foto non delude ma con i video l’esposizione soffre molto i cambi di luce repentini, la risoluzione sulla carta è fullHD 1080P ma visti i dettagli a noi sembra un 720P “upscalato” a 1080P, continuiamo a non capire le scelte di questi piccoli produttori, al giorno d’oggi si trovano delle actioncam molto economiche con risultati più che soddisfacenti in FullHD, perche non adottare stesso chipset e lenti di quest’ultime??
Diciamo che nei video dobbiamo “accontentarci” per una condivisione sui social potrebbero anche andare bene ma visti in full screen su una TV HD lasciano a desiderare. Giudicate comunque voi stessi dal video che segue, nessuna post produzione è stata eseguita, solo taglia e cuci. Il Gimbal non è perfetto, si percepiscono alcune vibrazioni ma se paragonato a tutti gli altri droni in questa fascia di prezzo questo JJRC X9 non ha eguali.

Galleria Foto

Prestazioni in volo

Nulla da eccepire sulle prestazioni in volo, sono molto simili con gli altri droni di questa fascia, il posizionamento in hoovering è abbastanza stabile grazie al GPS ed al sistema optical flow, la risposta ai comandi è morbida, il return to home è stato abbastanza preciso, ok anche il decollo e atterraggio automatico tramite tasto sul radiocomando. Al primo avvio consigliamo di eseguire la calibrazione del compass e portatevi in un campo aperto per agganciare i satelliti, la prima volta sarà necessario attendere alcuni minuti per il fix, le volte successive basteranno pochi secondi.

Dove Acquistare

Come ripetuto più volte Banggood ci ha chiesto di recensirlo, non possiamo che rendere il favore consigliandovi l’acquisto sul loro store, è disponibile anche un coupon sconto. Vi ricordiamo che è possibile acquistarlo in due varianti di colore, bianco o nero e sono disponibili dei pacchetti già pronti con una, due o tre batterie!

Coupon sconto= efbc2b

 

La condivisione è sapere!! appassionato di tecnologia, di multirotori e di paesi Asiatici... Nel tempo libero mi occupo di ActionCam e Droni