Qualche giorno fa ci è stato chiesto di provare e di recensire il programma Movavi Video Converter. Cosa fa questo programma? Converte il qualunque video in qualunque formato e lo fa in un modo estremamente facile e veloce! E permette pure un po’ di editing.

Purtroppo Movavi Video Converter non è un programma gratuito ma ha una licenza che costa 29,95 euro una tantum (non va quindi pagato annualmente).
Sappiamo bene che esistono vari programmi simili totalmente gratuiti ma ci è stato proposto questo programma e abbiamo deciso di non tirarci indietro.

Movavi Video Converter è disponibile sia per Windows che per Mac, di seguito i link:

Editing

La prima cosa da dire, è che Movavi Video Converter, a differenza da ciò che il nome fa pensare, non permette soltanto la conversione dei filmati da un contenitore all’altro (per chi non lo sapesse, il contenitore è ciò che si vede dall’estensione del file, ovvero .avi, .mp4, .mov, .mkv, ecc) o da un codec all’altro (h264, h265, vp9, mpeg4, ecc).

Movavi Video Converter permette anche una leggero (ma forse nemmeno tanto leggero) editing dei video, che possono essere ritagliati, stabilizzati, ruotati, modificati nei colori e molto altro con poche semplici mosse. Non è un programma complesso e complicato come Adobe Premiere Pro o Sony Vegas né tantomeno completo alla pari. Ma non è l’obiettivo di Movavi Video Converter, che invece si prefigge di essere rapido ed intuitivo.

Conversione dei file video

Ovviamente, mediante Movavi Video Converter è anche possibile ridurre le dimensioni dei video, sia per quanto riguarda il bitrate sia per quanto riguarda la risoluzione.

Nella barra in basso troviamo un buon numero di scelte predefinite ma anche la possibilità di personalizzare il file in uscita

La procedura per la conversione è piuttosto intuitiva ma Movavi mette a disposizione numerosi aiuti sul proprio sito.

Potete raggiungerli semplicemente cliccando sul link qui a fianco: Movavi Video Converter – How To

Ho deciso di testare Movavi Video Converter dandogli in pasto video e ricodifiche estremamente pesanti. La mia scelta è ricaduta su:

  1. Video MP4 in 4K a 60 fps codificato in H.264.  –> Ricodifica in MP4 FullHD (1080p) a 60 fps in H.265
  2. Video MKV in 4K a 60 fps codificato in H.265.  –> Ricodifica in Mp4 4K a 30 fps in H.264

Tutti i file sono liberamente scaricabili da internet, senza copyright, e quindi potete provare a replicare le mie prove senza alcun problema.

Per avere un metro di paragone per i tempi, ho deciso di fare la prova anche utilizzando Format Factory 4.2.0.0 e Adobe Premiere Pro CC 2018.

Le prove sono state fatte con la seguente configurazione:

  • OS: Windows 10 versione 1709
  • CPU: AMD Ryzen 5 1600 con overclock a 3,6 GHz
  • VGA: MSI nVidia GTX 970 4G
  • RAM: 16 GB DDR4 a 3446 MHz
  • SSD: Adata SU900

Ovviamente con configurazioni differenti i tempi saranno diversi. In particolare, probabilmente raggiungeranno prestazioni migliori PC con CPU con un numero maggiore di core e con schede video potenti.

Sul sito vengono dichiarate prestazioni quasi incredibili, non resta che vedere se davvero i test confermeranno tali numeri.

Movavi Video Converter

 

Prova 1: da 4K, 60 fps, H.264 a 1080p, 60 fps, H.265

Potete scaricare il video di partenza da questo link (potrebbe richiedere un’iscrizione gratuita), mentre qui sotto trovate il rapporto con l’analisi dettagliata.

Rapporto AVInaptic video originale

Rapporto AVInaptic video originale

Info sul file

Nome: 18 ANIMALS 5994 UHD h264.mp4
Data: Sun, 21 Jan 2018 21:52:38 +0100
Dimensione: 1,433,148,282 bytes (1366.756708 MiB)

Magic

Tipo file: ISO Media, MPEG v4 system, version 2

Info generiche

Durata: 00:03:12 (191.829333 s)
Contenitore: MP4/MOV
Major brand: ISO Base Media version 0
Data di creazione: Sat, 29 Oct 2016 10:16:55 +0100
Data di modifica: Sat, 29 Oct 2016 10:17:14 +0100
Totale tracce: 2
Traccia n. 1: video (avc1) [Mainconcept Video Media Handler]
Traccia n. 2: audio (mp4a) [Mainconcept MP4 Sound Media Handler]

Dati rilevanti

Risoluzione: 3840 x 2160
Larghezza: multipla di 32
Altezza: multipla di 16
DRF medio: 24.472512
Deviazione standard: 4.289471
Media pesata dev. std.: 3.921739

Traccia video

Codec: avc1
Risoluzione: 3840 x 2160
Frame aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Framerate: 59.94006 fps
Bitrate: 59455.072068 kbps
Durata: 00:03:12 (191.7916 s)
Qf: 0.119588

Traccia audio

Codec: mp4a
Bitrate: 317.375028 kbps
Tipo di bitstream (bs): AAC LC (Low Complexity)
Frames (bs): 8,992
Durata: 00:03:12 (191.829333 s)
Chunk-aligned (bs): 
Bitrate (bs): 317.375028 kbps VBR
Freq. campionamento (bs): 48000 Hz
Modo (bs): 2: front-left, front-right

Bitstream video

Tipo di bitstream: MPEG-4 Part 10
SPS id: 0
  Profile: Main@L5.2
  Num ref frames: 3
  Chroma format: YUV 4:2:0
PPS id: 0 (SPS: 0)
  Tipo di codifica entropica: CABAC
  Weighted prediction: P slices - explicit weighted prediction
  Weighted bipred idc: No
  8x8dct: No
Totale frames: 11,496
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

P-slices: 3576 ( 31.106 %) ######
B-slices: 7708 ( 67.049 %) #############
I-slices:  212 (  1.844 %)
SP-slices:    0 (  0.000 %)
SI-slices:    0 (  0.000 %)

Analisi DRF

DRF nedio: 24.472512
deviazione standard: 4.289471
max DRF: 50

DRF<13:    0 (  0.000 %)
DRF=13:    1 (  0.009 %)
DRF=14:    4 (  0.035 %)
DRF=15:   10 (  0.087 %)
DRF=16:   20 (  0.174 %)
DRF=17:   54 (  0.470 %)
DRF=18:  132 (  1.148 %)
DRF=19:  312 (  2.714 %) #
DRF=20:  653 (  5.680 %) #
DRF=21:  904 (  7.864 %) ##
DRF=22: 1565 ( 13.613 %) ###
DRF=23: 1758 ( 15.292 %) ###
DRF=24: 1454 ( 12.648 %) ###
DRF=25: 1255 ( 10.917 %) ##
DRF=26: 1183 ( 10.291 %) ##
DRF=27:  631 (  5.489 %) #
DRF=28:  591 (  5.141 %) #
DRF=29:  199 (  1.731 %)
DRF=30:   73 (  0.635 %)
DRF=31:   30 (  0.261 %)
DRF=32:   41 (  0.357 %)
DRF=33:   30 (  0.261 %)
DRF=34:   40 (  0.348 %)
DRF=35:  165 (  1.435 %)
DRF=36:   91 (  0.792 %)
DRF=37:   68 (  0.592 %)
DRF=38:   56 (  0.487 %)
DRF=39:   25 (  0.217 %)
DRF>39:  151 (  1.314 %)

P-slices DRF medio: 24.714485
P-slices deviazione std.: 6.342999
P-slices max DRF: 48

B-slices DRF medio: 24.47068
B-slices deviazione std.: 2.78079
B-slices max DRF: 50

I-slices DRF medio: 20.457547
I-slices deviazione std.: 4.563296
I-slices max DRF: 44

Rapporto creato da AVInaptic (18-12-2011) in data 21-01-2018 22:20:46

 movavi  
 

Il risultato è stato strepitoso: solamente 1 minuto e 20 secondi!

Come possiamo vedere, la CPU è decisamente sollecitata, con punte di utilizzo del 75-80%, mentre la scheda video viene sollecitata mediamente al 30%. Meglio quindi puntare su una CPU più performante rispetto alla VGA.

Questo è il rapporto del risultato finale: 

Rapporto AVInaptic

Rapporto AVInaptic

Info sul file

Nome: 18 ANIMALS 5994 FHD h264.mp4
Data: Sun, 21 Jan 2018 22:19:34 +0100
Dimensione: 243,034,807 bytes (231.776053 MiB)

Magic

Tipo file: ISO Media, MPEG v4 system, version 1

Info generiche

Durata: 00:03:12 (191.825 s)
Contenitore: MP4/MOV
Major brand: ISO Base Media version 512
Data di creazione: Sat, 29 Oct 2016 10:16:55 +0100
Data di modifica: Sat, 29 Oct 2016 10:16:55 +0100
Totale tracce: 2
Traccia n. 1: video (hev1) [VideoHandler]
Traccia n. 2: audio (mp4a) [SoundHandler]

Traccia video

Codec: hev1
Risoluzione: 1920 x 1080
Frame aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Framerate: 59.945273 fps
Bitrate: 10016.05996 kbps

Traccia audio

Codec: mp4a
Bitrate: 110.249708 kbps
Tipo di bitstream (bs): AAC LC (Low Complexity)
Frames (bs): 8,258
Durata: 00:03:12 (191.750385 s)
Chunk-aligned (bs): 
Bitrate (bs): 110.249708 kbps VBR
Freq. campionamento (bs): 44100 Hz
Modo (bs): 2: front-left, front-right

Rapporto creato da AVInaptic (18-12-2011) in data 21-01-2018 22:25:41


Siete curiosi del risultato? Ecco qui alcuni frame estratti dai video. Paragonateli pure, semplicemente ricordate che il secondo ha un quarto della risoluzione per via della scelta della ricodifica.

Con Formact Factory

Sinceramente, non c’è stata storia.. Dopo il minuto e 20 secondi di Movavi, la conversione su Format Factory aveva a malapena raggiunto il 2,6%; dopo oltre 5 minuti eravamo poco oltre il 10%.
Ho preferito interrompere la ricodifica per concentrarmi sulle altre prove.

In questo caso Format Factory perde di non so quanto, davvero un tempo enorme (facendo una proporzione, si calcola un tempo di 48-50 minuti per la conversione che Movavi ha fatto in 80 secondi).

Con Adobe Premiere Pro

Anche Adobe Premiere Pro deve lasciare lo scettro a Movavi Video Converter. La differenza però è stavolta molto meno marcata, con Adobe Premiere Pro che riesce a completare la conversione in poco meno di 7 minuti.

Prova 2: da 4K, 60 fps, H.265 a 4K, 30 fps, H.264

Il file di partenza è scaricabile liberamente da questo link. Anche stavolta ecco qui sotto l’analisi dettagliata.

Rapporto AVInaptic file originale

Rapporto AVInaptic file originale

Info sul file

Nome: 4K HEVC 59.940 Broadcast Capture Sample.mkv
Data: Sun, 21 Jan 2018 21:53:24 +0100
Dimensione: 190,334,705 bytes (181.51732 MiB)

Magic

Tipo file: data

Info generiche

Durata: 00:01:00 (60.07 s)
Contenitore: matroska
Production date: Mon, 18 Jul 2016 13:44:03 +0100
Totale tracce: 2
Traccia n. 1: video (V_MPEGH/ISO/HEVC) {und}
Traccia n. 2: audio (A_AAC) {kor}
Muxing library: libebml v1.3.4 + libmatroska v1.4.5
Writing application: mkvmerge v9.3.1 ('Mask Machine') 64bit

Traccia video

Codec ID: V_MPEGH/ISO/HEVC
Risoluzione: 3840 x 2160
Frame aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Framerate: 59.940061 fps
Dimensione stream: 187,427,353 bytes (178.744653 MiB)
Durata: 00:01:00 (60.059999 s)
Bitrate (bs): 24965.348884 kbps
Qf: 0.050215

Traccia audio

Codec ID: A_AAC
Freq. campionamento: 48000 Hz
Canali: 2
Dimensione stream: 2,863,599 bytes (2.730941 MiB)
Tipo di bitstream (bs): AAC LC (Low Complexity)
Frames (bs): 2,815
Durata: 00:01:00 (60.053333 s)
Chunk-aligned (bs): 
Bitrate (bs): 381.474112 kbps VBR
Freq. campionamento (bs): 48000 Hz
Modo (bs): 2: front-left, front-right

Rapporto creato da AVInaptic (18-12-2011) in data 21-01-2018 23:55:25

Rimanere in 4K ha probabilmente appesantito non poco l’operazione, dal momento che la conversione stavolta ha impiegato 1 minuto e 30 secondi nonostante la durata di solamente un minuto del video. In ogni caso un ottimo risultato!

Questo il rapporto del file finale:

Rapporto AVInaptic

Rapporto AVInaptic

Info sul file

Nome: 4K H264 30 fps Broadcast Capture Sample.mp4
Data: Mon, 22 Jan 2018 00:01:51 +0100
Dimensione: 243,990,220 bytes (232.687206 MiB)

Magic

Tipo file: ISO Media, MPEG v4 system, version 1

Info generiche

Durata: 00:01:00 (60.067 s)
Contenitore: MP4/MOV
Major brand: ISO Base Media version 512
Compatible brands: JVT AVC
Data di creazione: Mon, 18 Jul 2016 13:44:03 +0100
Data di modifica: Mon, 18 Jul 2016 13:44:03 +0100
Totale tracce: 2
Traccia n. 1: video (avc1) [VideoHandler]
Traccia n. 2: audio (mp4a) [SoundHandler]

Dati rilevanti

Risoluzione: 3840 x 2160
Larghezza: multipla di 32
Altezza: multipla di 16
DRF medio: 19.016639
Deviazione standard: 2.105838
Media pesata dev. std.: 2.105606

Traccia video

Codec: avc1
Risoluzione: 3840 x 2160
Frame aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 16:9 = 1.777778
Framerate: 30.016648 fps
Bitrate: 32293.421088 kbps
Durata: 00:01:00 (60.066667 s)
Qf: 0.129708

Traccia audio

Codec: mp4a
Bitrate: 195.575898 kbps
Tipo di bitstream (bs): AAC LC (Low Complexity)
Frames (bs): 2,813
Durata: 00:01:00 (60.010667 s)
Chunk-aligned (bs): 
Bitrate (bs): 195.575898 kbps VBR
Freq. campionamento (bs): 48000 Hz
Modo (bs): 2: front-left, front-right

Bitstream video

Tipo di bitstream: MPEG-4 Part 10
SPS id: 0
  Profile: Main@L5.1
  Num ref frames: 1
  Aspect ratio: Square pixels
  Chroma format: YUV 4:2:0
PPS id: 0 (SPS: 0)
  Tipo di codifica entropica: CABAC
  Weighted prediction: No
  Weighted bipred idc: No
  8x8dct: No
Totale frames: 1,803
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

P-slices: 1730 ( 95.951 %) ###################
B-slices:    0 (  0.000 %)
I-slices:   73 (  4.049 %) #
SP-slices:    0 (  0.000 %)
SI-slices:    0 (  0.000 %)

Analisi DRF

DRF nedio: 19.016639
deviazione standard: 2.105838
max DRF: 24

DRF<14:   0 (  0.000 %)
DRF=14:   2 (  0.111 %)
DRF=15:  42 (  2.329 %)
DRF=16: 132 (  7.321 %) #
DRF=17: 279 ( 15.474 %) ###
DRF=18: 382 ( 21.187 %) ####
DRF=19: 243 ( 13.478 %) ###
DRF=20: 344 ( 19.079 %) ####
DRF=21: 140 (  7.765 %) ##
DRF=22:  92 (  5.103 %) #
DRF=23:  91 (  5.047 %) #
DRF=24:  56 (  3.106 %) #
DRF>24:   0 (  0.000 %)

P-slices DRF medio: 19.012139
P-slices deviazione std.: 2.101024
P-slices max DRF: 24

I-slices DRF medio: 19.123288
I-slices deviazione std.: 2.214183
I-slices max DRF: 24

Rapporto creato da AVInaptic (18-12-2011) in data 22-01-2018 00:08:40

Anche stavolta ecco un confronto su alcuni frame a campione (i due video non hanno lo stesso framerate, quindi i frame risultano ad una numerazione differente):

Con Format Factory:

Anche stavolta il tempo necessario è stato molto maggiore rispetto a Movavi, strano però che rispetto al primo test si sia avuto un risultato differente: sono serviti infatti circa 10 minuti, molto meno dei quasi 50 previsti per il primo test, nonostante Movavi abbia impiegato di più per il secondo test rispetto al primo. Probabilmente in Format Factory il codec H264 è ottimizzato meglio rispetto all’H265.

In ogni caso non ci sono paragoni con Movavi Video Converter.

Con Adobe Premier Pro:

La buona ottimizzazione di Adobe Premiere Pro si scontra purtroppo con lo scarso supporto ai vari file: non è possibile infatti elaborare direttamente i file .mkv.. Peccato…

Allo stesso modo, per chi se lo stesse chiedendo, non è possibile utilizzare Adobe Media Encoder (versione CC 2018).

 

Conclusioni

Beh, le due prove parlano chiaro: non solo Movavi Video Converter si dimostra un programma efficace per un editing leggero ma stravince per quanto riguarda la conversione e la modifica di codec e risoluzioni.

A quanto pare le prestazioni dichiarate sono fondate.. Stento quasi a credere al poco tempo necessario per alcune conversioni..

Molte le impostazioni personalizzabili, dai classici bitrate e risoluzione a caratteristiche più avanzate come il numero di passaggi di codifica, la scelta tra bitrate costante o variabile, la possibilità di applicare filtri e molto altro. Molte di queste opzioni sono presenti nella maggior parte dei programmi dello stesso tipo ma Movavi Video Converter si dimostra un software completo, degno di essere acquistato.

L’unico difetto? Appunto il fatto che debba essere acquistato, alla cifra di 29,95 euro per una licenza singola.

Rimetto i link, magari qualcuno preferisce spendere euro anziché minuti preziosi 🙂