Recensione DJI Phantom 3 SE

Dopo le meritate vacanze avevo in programma di completare la recensione del Walkera Vitus 320 ma con mio rammarico ho scoperto un problema e sono stato costretto a rispedirlo indietro, niente di grave,  per ora la recensione è solo rimandata nel frattempo ci consoleremo con questa!

Il DJI Phantom 3 SE è l’ultimo modello della serie di successo “Phantom 3”, sorprendendo tutti gli addetti ai lavori ormai certi della prossima pensione per questa serie, la DJI ha deciso di non abbandonare questo modello anzi rilancia arricchendolo con interessanti features, ad inizio agosto con un precedente articolo (clicca qui) vi avevamo annunciato la distribuzione anche in Europa di questo nuovo modello, oggi lo recensiremo per voi!

Le caratteristiche principali sono:

  • Doppio GPS (+Glonass)

  • Camera 4K (UHD: 4096 x 2160P; 2.7K: 2704 x 1520P; FHD: 1920 x 1080P; HD: 1280 x 720P)

  • VPS (sistema di posizionamento ausiliario con sensori ultrasuoni e camera video)

  • Streaming live fino a 4km (in FCC)  (ma non solo)

  • Batteria 4480mAh 15.2V 68Wh 4S LiPo con un’autonomia di 25 minuti

Il doppio GPS assicurerà un ottimo posizionamento in hoovering grazie all’integrazione del sistema GLONASS, il VPS contribuirà ulteriormente nel tenere una posizione stabile, volo sicuro anche a bassa quota e in situazioni indoor senza la copertura del GPS, la camera con risoluzione 4K inoltre vi regalerà filmati con una qualità quasi professionale!

Unboxing

Vorrei fare una premessa, mi dispiace per coloro che a settembre hanno avuto dei ritardi con le spedizioni di Gearbest, non è dipeso da loro ma dai controlli nella dogana Inglese, adesso la situazione si è normalizzata tutto è quasi tornato come prima. Questo pacco è partito il 29 settembre ed è arrivato il 16 ottobre, si sempre con la spedizione “Priority Line” con tasse già pagate e consegna tramite corriere BRT. La scatola era in ottimo stato per fortuna, al suo interno l’ulteriore scatola originale DJI conteneva il tutto.

Il DJI Phantom 3 SE e gli accessori erano ben imballati e protetti, tutto al proprio posto e perfettamente integro.

Nello specifico abbiamo trovato:

  • Drone con la sua batteria già in posizione ma con i contatti isolati, Gimbal già montato ma con i fermi protettivi in plastica
  • Radiocomando protetto da nylon, con già compreso mount per tablet e/o smartphone
  • 2 set di eliche 9050 all’interno di una sacca in tessuto
  • Scatola che conteneva l’alimentatore per caricare la batteria e cavo USB (micro)
  • Altra scatola con gli accessori (pinza in plastica e gommini di scorta per il gimbal)

Qui nel dettaglio possiamo vedere gli accessori:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le eliche sono le classiche DJI 9045 autoserranti, troveremo 2 set (4CW e 4CCW), per agevolare il montaggio tra gli accessori è compresa la pinza in plastica per tenere fermi i motori, l’alimentatore per caricare la batteria ha la spina US ma risolverete con un semplice adattatore da pochi centesimi, solitamente si trova già compreso ma in questo caso non era presente. Dei gommini di riserva per il gimbal e un cavo usb completavano il bundle originale, dimenticavo trovate anche i fascicoli con la garanzia, il manuale d’uso (ma solo in Cinese) e alcuni adesivi di vari colori che vi permettono di personalizzare il vostro DJI Phantom 3 SE. Seguendo questo link avrete comunque il manuale in PDF ENG

DJI Phantom 3 SE

Interessante la possibilità di attivare la DJI Care, per chi non lo sapesse è come un’assicurazione, sarete coperti anche dai danni accidentali causati da un vostro errore, quando necessario avrete diritto ad un drone sostitutivo  a fronte di una cifra quasi ridicola paragonata al valore del drone, il mio consiglio è di farla!

Il Radiocomando è essenzialmente lo stesso dello “Standard” questa volta però troviamo già montato un pratico e super comodo mount adattabile per tablet e smartphone, il sistema si estende con una molla e potrete montarci senza problemi smartphone con display da 4 pollici e oltre fino a tablet da 10 pollici. Il sistema di controllo è il classico con gli stick per i quattro comandi principali (throotle, yaw, pitch e roll) da app potrete settare il mode (1 o 2) desiderato, sul dorso sinistro è presente la rotellina che controllerà l’inclinazione del gimbal. Due interruttori a tre posizioni sono presenti, rispettivamente uno a sinistra e uno a destra, quello di sinistra è dedicato all’attivazione del RTH e al reset della connessione Wi-Fi, altrettanto importante è l’interrutore di destra, da questo potremmo selezionare le tre modalità di volo principali. Il tasto di accensione si trova sulla parte bassa, il led presente ci segnalerà l’effettiva accensione e cambierà colore da rosso a verde quando completato il “bind” con il Drone, gli altri led che troviamo subito sulla destra invece ci segnaleranno lo stato di carica della batteria.

In questa galleria il Radiocomando da varie angolature

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le frequenze che utilizza sono: 2.400 – 2.483 GHz;5.725 – 5.825 GHz; la sua antenna esterna a differenza dei modelli advance e professional è solo una ed andrà sempre orientata verso e perpendicolare al Drone, nella parte interna sono presenti comunque altre due antenne, non coprite il dorso superiore del radiocomando con oggetti o adesivi che possano disturbare in alcun modo la trasmissione.

Il radiocomando ha una batteria lipo da 26000mAh, non estraibile e si può ricaricare con un semplice caricatore da smartphone tramite la porta USB(micro) l’alimentatore per caricare la batteria del Drone non ha una porta usb per caricarlo, come dovrebbe essere di solito. Nel video che segue saranno mostrate le funzioni possibili, anche se è riferito allo standard vi confermo che con questo SE saranno esattamente le stesse!

Ecco finalmente il DJI Phantom 3 SE in bella mostra!

Come scritto inizialmente l’aspetto estetico è pressoché invariato rispetto al modello Standard se non per alcuni particolari, uno su tutti è la presenza del sistema VPS posizionato sotto la pancia del drone subito dietro l’alloggiamento del gimbal. Il sistema VPS (vision system) utilizza due sensori ad’ultrasuoni e una piccola fotocamera per rilevare il suolo sottostante, in base ad esso grazie anche a un sofisticato algoritmo contribuirà nel mantenimento della posizione in hoovering e in tutte le situazioni di assenza GPS, il suo raggio d’azione è compreso tra 30 e 300 centimetri in altezza, attenzione però non farà anche da rilevamento ostacoli!

Con la galleria che segue mostriamo il DJI Phantom 3 SE nei particolari, notate il carrello, motori e batteria uguali ai modelli precedenti

Anche il gimbal 3 assi esteriormente sembra uguale ai precedenti, la struttura è in parte composta di plastica e il restante in metallo, la camera ha un cmos 1/2.3” da 12 mpixel effettivi, la lente ha un campo visivo da 94° con lunghezza 20 mm (35 mm format equivalent) f/2.8 nella parte che seguirà “Foto e Video” vi illustreremo i settings possibili

Modalità di Volo

Le modalità di volo principali sono tre:

  • P (Positioning Mode) è la classica modalità con GPS attivo, il software si occuperà di tenere il Drone in hoovering mantenendo posizione e altitudine, il nostro intervento sarà possibile tramite i quattro comandi principali per muoverlo nello spazio
  • A (Attitude Mode) in questa modalità il software si occuperà solamente di controllare l’altitudine, non avremo il GPS attivo il Drone sarà sotto il nostro completo controllo
  • F (Function Mode) questa modalità è esattamente come la P ma in più avremo la possibilità di attivare tutte le altre modalità “intelligenti” possibili tramite le App DJI GO

La selezione delle tre  modalità, come accennato nella presentazione del radiocomando, è possibile dall’interruttore a tre posizioni posizionato sulla parte destra

Le modalità di volo “Intelligenti” sono:

  • Point of Interest (il drone eseguirà un volo circolare tenendo il focus su un punto da noi scelto)
  • Follow Me (il drone seguirà i vostri movimenti come un fido segugio) (la modalità di volo che tutti desiderano… ma perche? 😀 )
  • Waypoints (il drone seguirà un percorso di punti impostati sulla mappa)
  • Home Lock
  • Course Lock (adatta per i novizi poco pratici con i comandi)
  • Beginner Mode invece permette di settare dei limiti in altezza e in range, anche questa indicata per i novizi alle prime armi

App per il controllo – DJI GO

Possiamo dire che il 40% del valore di un Drone DJI passa dalla sua App di gestione, la DJI GO (prima versione) da non confondere con la DJI GO 4 riservata ai modelli Spark, Mavic e Phantom 4. Nessun’altro competitor ha una app cosi completa e funzionale, abbiamo il pieno controllo di ogni aspetto del nostro mezzo. La App è disponibile per iOS e Android, la trovate nei rispettivi store ed è gratuita, sul sito DJI potrete leggere la compatibilità con le versioni (iOS 9.0 e successive, Android 4.4 e successive) e troverete una lista di devices testati dalla DJI stessa, nel caso comunque il vostro device non fosse nella lista non disperate, anche i miei non erano presenti ma funzionano benissimo.

Al primo avvio è necessario “attivare” il nostro DJI Phantom 3 SE, la fase di attivazione è indispensabile e da essa partirà la garanzia di un anno ufficiale DJI, quindi dovrete avere un account e la connessione internet attiva per poter completare questo passaggio iniziale.

Accendiamo il Drone e il Radiocomando, sul nostro smartphone cerchiamo la connessione Wi-Fi chiamata PHANTOM3SE-XXXXX e connettiamoci inserendo la password 12341234
Adesso siamo pronti per avviare la app e connetterci al DJI Phantom 3 SE, seguite le immagini nelle galleria che segue!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Siamo quasi pronti per il nostro primo volo con il DJI Phantom 3 SE ma seguite i consigli di sicurezza iniziali… fatelo! Si sono in Inglese, anche la APP sarà completamente in Inglese… ma non iniziamo a lamentarci, siamo nel 2017 impariamolo sto…c di Inglese 😀

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al primo avvio la App ci presenta la check list che riassume lo stato del nostro mezzo, l’eventuale presenza di aggiornamenti, stato del compass, della IMU, del Radiocomando, della qualità del segnale radio etc…

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ importante prestare attenzione a questa prima pagina, assicurandoci che tutto sia a posto prima di effettuare il primo volo! l’OSD della app DJI GO è il solito e completo, abbiamo sotto controllo le principali informazioni necessarie al controllo del DJI Phantom 3 SE
Troviamo:

  • Modalità di Volo
  • Numero Satelliti agganciati
  • Segnale Radio
  • Segnale Streaming Video
  • Stato della Batteria
  • Settings
  • Controllo della Foto/Video Camera
  • Telemetria
  • Mappa

Non dimentichiamo anche le icone sul lato sinistro che ci permettono di eseguire il decollo e atterraggio automatici, l’icona che rappresenta il radiocomando invece ci riporta alle modalità di volo “intelligenti” citate più sù.

I settings che abbiamo a disposizione sono vari ma dobbiamo prestare attenzione essenzialmente ai parametri  del “Return To Home” e alle soglie della batteria (Warning e Critical). Questi due parametri sono essenziali per volare in sicurezza, il Return To Home permetterà al Drone un rientro automatico quando si perderà il contatto radio e quando la batteria raggiungerà una determinata soglia. Possiamo modificare l’altezza che il Drone utilizzerà per rientrare alla base, tenete conto di questo valore e modificatelo in base alle vostre esigenze, possiamo anche cambiare l’azione che eseguirà il drone alla perdita del contatto radio ma vi consiglio di lasciare  impostato il Return-to-Home.

In questa slideshow che segue vi mostriamo tutti i settings possibili:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Torniamo un’attimo sulla questione batteria e sulla sua soglia “Critical“, di default quando raggiungerà il 10% il DJI Phantom 3 SE per non rovinare la batteria stessa eseguirà un atterraggio automatico, in qualsiasi posizione esso si trovi, quindi ATTENZIONE su questo parametro, il mio consiglio è evitate sempre di raggiungere questa soglia la vostra batteria vi ringrazierà ed avrà una longevità maggiore.

Foto e Video

La camera come scritto precedentemente ha un CMOS da 12mpixel e regala foto e video con un’ottima qualità, la app  ci permette di configurare svariati aspetti, come con il Mavic anche con il Phantom 3 SE possiamo regolare lo shutter speed gli ISO e scegliere profili colore pre impostati, ma vediamo nel dettaglio le varie opzioni disponibili:

Foto:

  • Modalità: Single shot, HDR, Burst mode, AEB, Interval
  • Aspetto: 4:3 oppure 16:9
  • Formato: JPEG, RAW oppure entrambi (Jpeg+Raw)
  • Bilanciamento del Bianco: Soleggiato, Incandescende, Nuvoloso, Neono o custom
  • Style: In questa sezione possiamo scegliere o modificare nitidezza, contrasto e saturazione, (con modelli pre impostati o custom a nostro piacimento)
  • Colore: Qui abbiamo tutta una serie di profili colore pre impostati per ogni gusto, dal “neutro” D-Log fino al super saturo Artistic

Vedete la slideshow che segue

Questo slideshow richiede JavaScript.

Con il comparto video i settings sono molto simili, troviamo:

  • Risoluzioni: 4K 4096 x 2160 24/25p – 3840 x 2160 24/25/30p 2.7K 2704 x 1520 24/25/30p FHD 1920 x 1080 24/25/30/48/50/60p HD 1280 x 720 24/25/30/48/50/60p
  • Formato del File: MP4 o MOV
  • Formato Video: Ntsc o Pal
  • Bilanciamento del Bianco: Soleggiato, Incandescende, Nuvoloso, Neono o custom
  • Style: In questa sezione possiamo scegliere o modificare nitidezza, contrasto e saturazione, (con modelli già settati o custom a nostro piacimento)
  • Colore: Qui abbiamo tutta una serie di profili colore pre impostati per ogni gusto, dal “neutro” D-Log fino al super saturo Artistic

Come potete vedere sono condivisi gran parte dei settings che possiamo avere con le Foto, l’aspetto che però può attirare l’attenzione dei più smaliziati è la possibilità di operare sulla camera in piena autonomia attivando i settings “manuali”, ovviamente bisogna capire come settare e cosa si stia facendo o rischierete di ottendere dei risultati per nulla soddisfacenti. Possiamo impostare gli ISO e lo shutter speed a nostra discrezione!

Prova e Impressioni

Non vi nego che inizialmente  la App DJI GO sui miei device Android (MI6 e MI Pad2) mi stava dando dei problemi, avevo un fastidioso lag nel ritorno delle immagini era praticamente impossibile volare seguendolo dalla APP. Per i primi test sono stato costretto a chiedere aiuto ad un amico dotato di iPad Mini 3, Ivan che saluto, per fortuna però proprio il giorno dopo è arrivato un importante aggiornamento sulla APP per Android e magicamente tutti i problemi sono spariti!

In questo video che segue mostriamo una prova “long range”, in situazioni favorevoli, quindi lontano da interferenze e in campo aperto, questo nuovo DJI Phantom 3 SE può raggiungere distanze considerevoli con lo streaming video, qui nello specifico siamo arrivati a quasi 4km senza perdere contatto.

La stabilità in volo e il feeling con il controllo del mezzo sono ottimi, insomma è pur sempre un prodotto DJI, i comandi sono sempre stati puntuali e reattivi, il software di volo è stra collaudato e la presenza del doppio GPS si fa sentire, il Drone riesce a volare tranquillamente anche con un vento moderato.

Il focus su questo genere di droni si sposta principalmente sulla camera e sulla stabilità dei filmati, come potrete vedere in questo senso il DJI Phantom 3 SE non delude le aspettative, giudicate voi stessi il video che segue, sono delle semplici clip senza post produzione, tutti i settings sono stati lasciati su default e auto. La risoluzione è in 4K, se possibile vedetelo su schermo 4K, compressione Youtube a parte, a mio avviso il risultato è molto buono!

Considerazioni Finali

Visto il prezzo di mercato e le caratteristiche che offre viene spontaneo paragonare questo DJI Phantom 3 SE allo Xiaomi MI Drone 4K, altra nostra vecchia conoscenza, si già in tanti mi avete chiesto quale sia migliore tra i due, per questo appena possibile cercherò di scrivere un articolo dedicato con una comparativa tra i due.
Ora come ora il DJI Phantom 3 SE principalmente “vince” il paragone per il semplice fatto che viene prodotto dalla DJI, leader mondiale indiscussa in questo campo, che riesce ad offrire un’assistenza e supporto purtroppo impossibili al momento per la FIMI, casa che produce il MI per conto della Xiaomi.

Il prezzo di questo DJI Phantom 3 SE sul sito ufficiale DJI è di 649€

Ma  noi vi consigliamo di acquistarlo su GEARBEST che gentilmente ci ha inviato questo sample gratuito, sul loro sito il prezzo è decisamente più conveniente, grazie allo speciale sconto dedicato ai nostri lettori è possibile averlo a soli:

415€ con il coupon= DJIPh18

il coupon verrà costantamente aggiornato, commentate l’articolo nel caso non fosse più attivo! Cliccate sull’immagine per riportarvi sulla pagina di vendita GEARBEST

Non dimenticate comunque il canale Telegram Gearbest Italiano per rimanere aggiornati sui loro coupon sconto!!

 

La condivisione è sapere!! appassionato di tecnologia, di multirotori e di paesi Asiatici... Nel tempo libero mi occupo di ActionCam e Droni

  • Francesco Germanò

    Ciao Marco ho letto la tua recensione de è molto interessante volevo solo chiederti un info in più tu che hai provato sia lo Xiaomi mi drone 4k che il dji Phantom 3 SE quali dei due ti ha dato più soddisfazioni sul lato fotocamera e stabilità segnale e di volo?? Sono in procinto di comprarne uno dei due è vorrei avere un tuo parere grazie

    • Marco Fanuntza

      Ciao Francesco, sono molto affezionato allo Xiaomi ma devo essere sincero il Ph3 SE è superiore, nei punti:
      -app migliore
      -range streaming video maggiore e più stabile
      -garanzia DJI

      Per quanto riguarda la videocamera, la resa video è molto simile, veramente ottima su entrambi, sul Phantom hai i settings manuali ma cambia poco.

  • Roberto Giovannetti

    Buongiorno, vorrei segnalare che il codice sconto riportato nell’interessantissimo articolo non è più attivo, ne potreste indicare uno aggiornato?

    • Marco Fanuntza

      Ciao Roberto, mi dispiace ma è out of stock, ho già chiesto a Gearbest quando sarà nuovamente disponibile ma non ho avuto buone notizie, pare la produzione sia finita

      • Roberto Giovannetti

        Grazie Marco per la risposta, in effetti fino a ieri era non disponibile, ora però è tornato ma ad un prezzo completamente diverso…

        • Marco Fanuntza

          se controlli bene non permette la spedizione in Italia, credo ci siano problemi in quella pagina, Gearbest mi ha scritto espressamente che non ne hanno in stock e che il fornitore non ne rilascia più… poi non saprei, spero la notizia venge smentita, è un peccato era un ottimo drone

          • Roberto Giovannetti

            Speriamo allora che si ricordino di noi italiani e lo rimettano a disposizione. Per ora grazie ancora

  • Roberto Giovannetti

    ..

Vedi anche questo

Tello nuovo mini Drone da DJI

Tello nuovo mini Drone da DJI Non hai esperienza con i Droni? nessun problema adesso cR…