Grazie a Camfere oggi recensiamo il Feiyu Tech Vimble C, un hand gimbal a 3 assi estremamente compatto ed economico, in grado di stabilizzare sia smartphone che action cam.

Per chi non conoscesse il termine, un gimbal è uno stabilizzatore motorizzato che, grazie ad accelerometri e giroscopi, riesce a mantenere in posizione la fotocamera: i gimbal più semplici sono spesso a 2 assi e hanno solo funzioni basilari mentre gimbal più complessi riescono a seguire un obiettivo e a controllare in maniera più fine e capillare i movimenti da effettuare.

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC10

Videorecensione

Packaging

Il packaging è sobrio ed essenziale: all’interno della scatola troviamo il nostro gimbal, un cavetto USB-microUSB per la ricarica, 2 gommini per poter utilizzare le action cam, 2 manuali di istruzioni (uno in cinese e uno in inglese) e il certificato di garanzia.Feiyu Vimble C

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC26

Descrizione e Specifiche Tecniche

Il Feiyu Vimble C è realizzato in ABS e alluminio, che riescono a mantenere il peso al di sotto del mezzo chilo, mentre le dimensioni si fermano a 116 x 108,85 x 245 mm: un gimbal quindi estremamente compatto e leggero (anche se potrebbe non sembrare leggendo).

Feiyu Vimble C Feiyu Vimble C

La batteria è agli ioni di litio, da 2200 mAh, e assicura un’autonomia di svariate ore: sono dichiarate ben 5 ore di autonomia, non so se sia vero, però per i miei test non ho avuto bisogno di effettuare ulteriori ricariche oltre a quella iniziale. D’altra parta, i gimbal Feiyu raramente deludono. Se poi tale autonomia non vi dovesse essere sufficiente, è sempre possibile continuare ad utilizzare il Feiyu Vimble C mentre lo si ricarica dalla porta microUSB, magari utilizzando una power bank.gimbal

Sulla parte anteriore è presente il piccolo pulsante per accendere e spegnere il gimbal e un joystick che serve per muovere i 2 assi principali (il rolling, ovvero l’asse dell’orizzonte, non è modificabile).

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC26

Sul retro invece troviamo un cursore/pulsante tramite cui è possibile:

  • abilitare l’inseguimento solo sul panning o sia su panning che su tilting premendo 1 volta
  • tenere bloccata la posizione tenendo premuto (rilasciando, il gimbal tornerà alla posizione corretta)
  • riposizionare la fotocamera premendo 3 volte
  • zoomare quando si sta utilizzando lo smartphone connesso al gimbal tramite bluetooth
  • passare in modalità portrait cliccando una volta quando l’angolo è minore di 30° (sembra una cosa difficile ma è in realtà molto semplice)

Vi lascio quindi tutte le specifiche tecniche nel dettaglio:

Dimensioni 116 x 108.85 x 245 mm
Peso (senza fotocamera) 422 g (424 g con gommini)
Payload massimo 200 g dichiarati (io sono arrivato a 223 g senza problemi)
Altezza adattatore da 55 a 80 mm (si può ridurre a 30 mm con i gommini)
Angolo di tilting 320°
Angolo di rolling 320°
Angolo di panning 320°
Velocità incremento tilting da 2°/s a 75°/s
Velocità incremento panning da 3°/s a 75°/s
Batteria 2200 mAh – Li-Ion
Autonomia fino a 5 ore

Si può quindi notare come non sia possibile ruotare al 100% nessuno degli assi ma come tutti e 3 si spingano fino a ben 320° (molti altri gimbal si fermano ad angoli inferiori, soprattutto per quanto riguarda l’angolo di tilting).

Un particolare da sottolineare è la presenza di un foro filettato sotto all’impugnatura: ottimo per fissare il gimbal ad un treppiedi e tenerlo fermo in qualunque condizione




Funzioni e App

Se si utilizza il gimbal con lo smartphone, utilizzando l’app Feiyu ON, è possibile utilizzare alcune funzioni avanzate: purtroppo ho notato come su iOS invece sia più completa rispetto a quella per Android, dove mancano alcune funzioni (seppur poco importanti).

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC26

Attraverso l’app infatti è possibile regolare tutte le specifiche hardware del gimbal, come la potenza data ai motori (ad esempio è necessario diminuirla quando si utilizza una action cam anziché uno smartphone, pena vibrazioni e rumori da parte dei motori) o la velocità di incremento dell’angolo. La modifica delle impostazioni del gimbal fortunatamente funziona bene sia su Android che su iOS.

Feiyu Vimble C

Fino a qualche giorno fa avrei scritto che l’app perde colpi su Android quando si prova ad utilizzare l’inseguimento automatico dei volti. Oggi invece devo modificare la recensione, infatti ora tutto funziona bene sia su Android come su iOS: l’app riconosce il volto e, se la persona non si muove troppo velocemente, il gimbal segue tali spostamenti (anche se talvolta il gimbal si muove a micro-scatti anziché in maniera fluida).
Speriamo però che l’app per Android venga aggiornata ancora, perché, come dicevo, su iOS sono presenti anche le funzioni “notte” e “timelapse”, assenti su Android. Presente in entrambe la funzione “panorama”, che permette di far fare al gimbal uno scatto panoramico.

Per il resto l’app agisce come una normale applicazione fotocamera, collegata tramite bluetooth ai comandi del gimbal: tramite il cursore sul retro sarà possibile fare uno zoom o allargare la visuale, mentre premendo il pulsante frontale si avvierà la registrazione o si scatteranno foto.
Le stesse cose sono fattibili anche tramite l’applicazione fotocamera preferita, senza necessità di utilizzare quella di Feyu ON.

Stabilizzazione e Test

Per quanto non abbia mai avuto il piacere di testare gimbal più costosi ho trovato il Feiyu Vimble C di ottimo livello.Feiyu Vimble C
Il peso (payload) che riesce a stabilizzare è notevole e supera perfino le specifiche dichiarate di 200 grammi, infatti io l’ho testato con uno Zuk Z1 munito di Insta360 Air (per un peso complessivo di 223 grammi) senza alcun problema, impostando la potenza dei motori a circa metà.

Per utilizzare il Feiyu Vimble C occorre come prima cosa regolare il braccio mobile sul retro (tramite apposito fermo) cercando di equilibrare il peso: questa parte è cruciale, poiché se il peso è troppo sbilanciato (non importa però che l’equilibrio sia perfetto al 100%!) il gimbal si arrende e toglie potenza ai motori, andando in sospensione.

Lo smartphone può essere utilizzato sia in orizzontale (in landscape) sia in verticale (portrait): per passare dalla prima alla seconda modalità, e viceversa, è sufficiente premere il pulsante posteriore quando ci si trova con un angolo inferiore ai 30° (può sembrare difficile ma in realtà è molto semplice, nel video lo spiego chiaramente).

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC26

Quando lo smartphone è in verticale bisogna fare molta attenzione, perché ci sono buone probabilità che il motore batta contro l’impugnatura e che non si riesca a tenere l’impugnatura perfettamente in verticale; purtroppo questo è il prezzo da pagare per avere un gimbal estremamente compatto.

Qui di seguito alcuni test, uno realizzato con la XiaoYi Yi (la prima versione) e uno realizzato con la Insta360 Air (per la quale dobbiamo ancora una volta ringraziare Camfere):

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC26

Conclusioni

Il Feiyu Tech Vimble C è senza ombra di dubbio un gimbal da tenere in considerazione, soprattutto se si cerca un oggetto economico che possa adattarsi in varie situazioni.

Il marchio c’è e la qualità si sente, manca solo da ottimizzare qualche aspetto del software, soprattutto per quanto riguarda l’app per Android: ma il Vimble C è stato rilasciato da pochissimo, certamente gli aggiornamenti arriveranno! Anche del firmware, visto che è prevista una procedura apposita sul manuale di istruzioni.

Note positive

  • Ottimo payload, addirittura superiore a quanto dichiarato. Permette di usare il Vimble C con qualsiasi smartphone, bisogna solo stare attenti alla diagonale (ma fino a circa 5,7″ dovrebbero andare bene)
  • Buona autonomia: 5 ore non sono eccezionali ma sono ben più di quanto solitamente si usa il gimbal prima di poterlo ricaricare. E poi si può sempre collegare una powerbank on the go!
  • Dimensioni al limite, più piccolo è fisicamente impossibile. Entra in qualsiasi zaino, bagaglio a mano o borsetta.

Note negative

  • Peccato per i “soli” 320°: non si può avere una rotazione infinita ma occorre tornare indietro.
  • La parte filettata di metallo sul fondo è solamente incastrata e può essere rimossa dal gimbal se si avvita troppo: io probabilmente la fisserò con della colla.

  • Mi è dispiaciuta l’assenza di un vero interruttore fisico ON/OFF: questo perché il pulsantino anteriore può essere premuto inavvertitamente e il gimbal può attivarsi spontaneamente. Mi è successo mentre il gimbal era nella scatola, con il risultato che i motori si sono arroventati (il gimbal tentava di muoversi ma era bloccato dalla scatola). Fate attenzione! È sufficiente evitare di mettere il pulsante verso l’alto.

Acquista su Camfere!
Coupon: VIMBLEC26

Link Utili

Ringraziamo ancora una volta Camfere e ricordiamo a tutti che potete scriverci nei commenti qui sotto, sulla pagina Facebook o entrando nel nostro gruppo Facebook!

Studente di ingegneria meccanica e appassionato di tecnologia in generale. Mi sono avvinato al mondo della action can grazie ad una XiaoYi Yi e da allora non mi sono più fermato!

Vedi anche questo

Sconti 11/11 anche su GeekMall!

Non solo i citi cinesi aderiscono alla giornata dei single dell’11 novembre, anche m…