Volete regalare (o regalarvi) una action cam per Natale ma ormai manca poco per poterla ordinare in Cina? Ne avete necessariamente bisogno per le feste e non potete aspettare? Ecco alcune soluzioni per tutte le tasche che arriveranno entro una manciata di giorni! Ringraziamo Amazon!

Amazon propone molte soluzioni, tutte con consegna garantita entro il 25 dicembre: ma come destreggiarsi tra le decine di prodotti? Purtroppo su Amazon si trovano dalle cinesate vendute a prezzo d’oro a diamanti grezzi da trovare. Spero con questi suggerimenti di indirizzarvi verso quelli che sono i prodotti validi presenti su Amazon!

Ho inserito solamente le action cam che Amazon segnala come certe entro Natale, escludendo prodotti presenti su Amazon (magari anche spediti da Amazon stesso) ma senza la dicitura “consegna prima di Natale”.

Per le action cam della gamma alta e della gamma top mi sono limitato a copiare quanto scritto nella guida “Le migliori action cam – Dicembre 2016“, in quanto tutte già in vendita su Amazon.

Entry Level: meno di 70 euro

ThiEYE i60e
Novatek (non noto)
(non noto) CMOS 12 MPx
4K 30 fps – 1080p 60 fps
Display LCD 2″
WiFi, µUSB, µHDMI
Non stabilizzata
Accessori e Case inclusi
1050 mAh
MicroSD fino a 128 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

DBPower Ex5000
Novatek (non noto, forse 96655)
Panasonic CMOS 14 MPx
1080p 30 fps – 720p 60 fps
Display LCD 2″
WiFi, µUSB, µHDMI, AV out
Stabilizzazione elettronica
Accessori e Case inclusi
1050 mAh
MicroSD fino a 32 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

Andoer 4K
Allwinner V3 (probabilmente)
Sony IMX179 16 MPx (?)
4K 30 fps – 1080p 60 fps
Display LCD 2″
WiFi, µUSB, µHDMI
Non stabilizzata
Accessori e Case inclusi
900 mAh
MicroSD card fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

ThiEYE i60e
Probabilmente l’action cam migliore disponibile su Amazon a meno di 60 euro. Arrivata tardi rispetto alla concorrenza, ThiEYE si è dovuta adattare ad un netto taglio dei prezzi ed è per questo che troviamo un prodotto piuttosto performante a 55 euro circa… su Amazon.
Processore e sensore non sono noti, però per il primo siamo quasi certi si tratti di un Novatek (sono un giusto mix tra economicità e prestazioni), mentre per il secondo sappiamo che è di tipo CMOS da 12 MPx. Da tenere a mente è il fatto che ThiEYE mette a disposizione un’applicazione proprietaria per smartphone, senza bisogno di affidarsi ad applicazioni generiche. Le prestazioni si spingono fino ad un 4K a 30 fps (interpolato) e ad un più interessante fullHD a 30 fps. Purtroppo manca la stabilizzazione elettronica. Come prima action cam (o come cam di scorta) va benissimo.

DBPower Ex5000
Clone di un clone di una SjCam Sj5000, su Amazon è stata molto acquistata grazie al prezzo concorrenziale: al momento la si trova infatti a circa 69 euro, però è stata a circa 40 euro in più occasioni. Diciamo subito che vale più 40 euro che 70.. Riguardo la scheda tecnica, se non si vuole guardare quella della Sj5000, si sa estremamente poco: sicuramente il processore è un Novatek (bisogna usare l’app FinalCam o FNCam, valida solo per i Novatek) e il sensore è un Panasonic da 14 MPx. Tutto torna se si guarda la dotazione della Sj5000, ovvero un Novatek 96655 e un Panasonic MN34110PA da 14 MPx. Uno degli aspetti positivi è la notevole quantità di impostazioni modificabili, il che permette una certa libertà.  La risoluzione video si ferma ad un modesto fullHD a 30 fps e ad un 720p a 60 fps. Disponibile anche la stabilizzazione elettronica, sebbene non troppo efficace.

Andoer 4K
Rivale della ThiEYE i60e, la Andoer 4K ha prestazioni e specifiche tecniche del tutto simili: la risoluzione video raggiunge, come suggerisce il nome, il 4K a 30 fps (anche stavolta interpolato) mentre le foto vengono scattate fino a 16 MPx di risoluzione. Come la i60e, anche la Andoer 4K non è stabilizzata. Il processore non è noto ed il sensore dichiarato è il Sony IMX206 da 16 MPX, tuttavia personalmente penso che il processore sia un Alwinner V3 e che il sensore in realtà sia un OmniVision (forse un OV4689, non posso però esserne certo). Un plus non da poco è il LED bianco davanti, attivabile dalle impostazioni ed utilizzabile come flash fisso.
Senza dubbio per 59 euro è una cam dalle prestazioni ragionevoli, consigliabile senza troppi problemi.

I MIEI CONSIGLI
(clicca o sposta sopra il mouse)
Lo dirò chiaramente: parteggio spudoratamente per la ThiEYE i60e.
La ThiEYE i60e è venduta ad un prezzo inferiore, ha una risoluzione maggiore, una applicazione ufficiale e una società seria alle spalle, tutte cose che la DBPower Ex5000 non ha. La Andoer 4K sta ad una via di mezzo e ciò che mi fa propendere per la ThiEYE è la maggior professionalità di ThiEYE negli ultimi tempi (applicazione proprietaria in primis ed esperienze con la nuova T5e). L'unico vantaggio della Ex5000 è la stabilizzazione elettronica ma sinceramente non credo funzioni molto bene (ho testato tale stabilizzazione su altri modelli e non vale granché).
In ordine quindi consiglierei:
1) ThiEYE i60e
2) Andoer 4K
3) DBPower Ex5000.

Medio gamma: tra 70 e 140 euro

SjCam M20

SjCam M20
Novatek 96660
Sony IMX206 16 MPx
4K 24 fps – 1080p 60 fps
Display 1,5″
WiFi, µUSB, µHDMI, AV Out
Stabilizzazione elettronica
Accessori e Case inclusi
800 mAh
MicroSD fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

Rollei actioncam 425

Rollei Actioncam 425
(non noto)
CMOS 5 MPx (non noto)
4K 25 fps – 1080p 60 fps
Display LCD 2″
WiFi, µUSB, µHDMI
Non stabilizzata
Accessori e Case inclusi
1050 mAh
MicroSD card fino a 32 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

SjCam M20
L’ultima generazione sfornata da SjCam è ottima e ciò dimostrato anche dalla SjCam M20, cam che succede alla M10+ migliorandone esponenzialmente la qualità. Finalmente l’interpolazione è scomparsa, lasciando un 4K reale a 24 fps, un 1080p a 60 fps e una stabilizzazione elettronica davvero buona. Molte le funzioni e le impostazioni disponibili nel menù (bilanciamento del bianco, ISO, WDR, ecc). L’applicazione per smartphone è proprietaria ed è disponibile il remote controller da polso (venduto separatamente) ben fatto. È una cam da prendere decisamente in considerazione (qualcuno mi ha anche redarguito per non averla inserita nelle migliori cam di dicembre!)

Rollei Actioncam 425
La nascita di Rollei risale a quasi 100 anni fa e negli ultimi anni la casa costruttrice tedesca è riuscita a competere con marchi più recenti, grazie a prodotti validi e prezzi non tropo elevati, se si pensa che le garanzie offerte non sono paragonabili con i marchi cinesi. In questo modello troviamo un sensore da “soli” 5 MPx, ma non dobbiamo preoccuparci: Rollei è solamente stata sincera e non ha cercato di prenderci in giro dichiarando valori più alti che nella realtà. E bisogna ricordare che, a parità di grandezza del sensore, meno sono i pixel quanta più luce riuscirà a catturare ognuno di questi. La risoluzione video si spinge fino al 4K a 25 fps (ovviamente i pixel sono interpolati, visto che i 5 MPx sono meno di quanti necessari al 4K). La qualità è buona e dispone di una applicazione proprietaria.  L’unica pecca vera è l’assenza di stabilizzazione elettronica. Forse è uno scalino sotto all’altra cam proposta, ma non eccessivamente.

I MIEI CONSIGLI
(clicca o sposta sopra il mouse)
La scelta è a dire il vero piuttosto semplice: la SjCam M20 batte la Rollei Actioncam 425 su tutti gli aspetti che ritengo importanti, lasciando a Rollei solamente il vantaggio di un marchio più blasonato e antico (e quindi una maggiore garanzia). Se comprare un marchio cinese non vi sconvolge troppo, direi che la M20 è la scelta migliore, per quanto devo ammettere che anche la Rollei non è così terribile e rappresenta comunque una buona scelta.

Gamma Advanced: tra 140 e 250 euro

Sony HDR-AS50
Stabilizzazione ottima
Sony BIONZ
Sony Exmor R 11,1 MPx
1080p 60 fps – 720p 120 fps
Display solo info
WiFi, BT, µUSB, µHDMI
Stabilizzazione elettronica
Case incluso
1240 mAh
MicroSD o Memory Stick Micro
Scheda Tecnica

Acquista ora!


tomtom bandit

TomTom Bandit
Sensori e GPS
Texas Instruments (non noto)
CCD 16 MPx (non noto)
4K 15 fps – 1080p 60 fps
Display solo info 1,31″
WiFi, BT, µUSB, G-Sensor
Non stabilizzata
Accessori e Case NON inclusi
1900 mAh
MicroSD fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

Sony HDR-AS50
Sony produce anche modelli più abbordabili senza scendere troppo a compromessi nel reparto hardware e nella qualità. Lo dimostra ampiamente la Sony HDR-AS50, action cam dallo strano form factor tipico Sony, dotata di hardware tutto made in Sony: processore BIONZ e sensore Exmor R da 11,1 MPx. Le riprese sono veramente buone e molto luminose, grazie anche alla stabilizzazione elettronica StadyShot proprietaria Sony. Purtroppo viene venduta con solamente una cover impermeabile fino a 5 metri e ricambi e accessori originali Sony sono costosi: ma se si vuole la qualità, va pagata, si sa. Un’ultima nota: come la sorella maggiore AS200, anche la AS50 può essere abbinata al bracciale Live View, in grado di visualizzare sul polso ciò che la cam inquadra, nonché di mandare i comandi per scattare foto o avviare/stoppare le registrazioni. Intrigante.

TomTom Bandit
Action cam adatta a chi vuole unire le registrazioni ad altri dati in sovrimpressione, la TomTom Bandit è una delle poche action cam a poter vantare GPS e tutta una serie di sensori di movimento integrati (velocità, gravità, altitudine, accelerazione, rotazione, ecc.). Tali dati (che poi possono essere aumentati grazie ad ulteriori dispositivi esterni come fasce e smartband) possono essere inseriti in sovrimpressione sul video, in modo da renderlo davvero unico. Una delle poche concorrenti della Garmin Virb Ultra 30 (presente nella gamma top). Non si conoscono le specifiche del processore e del sensore ma sappiamo che la cam raggiunge il 4K: il framerate di 15 fps non è però sufficiente per un video fluido ed è quindi meglio scendere al 2,7K a 30 fps o meglio ancora al 1080p a 60 fps. Il sensore è un CCD da 16 MPx: la scelta di un sensore CCD garantisce un minor rumore e l’assenza dell’effetto rolling shutter (meglio noto come “effetto jello”). Purtroppo (ed è una grande pecca) è assente la stabilizzazione elettronica, oramai presente su tutte le action cam di fascia medio-alta. Da non dimenticare infine che è progettata per poter creare velocemente video subito condivisibili, che è possibile collegare un microfono esterno per un migliore audio e che resiste agli spruzzi senza bisogno di custodia (mentre raggiunge i 50 metri aggiungendo solamente una lente protettiva).

I MIEI CONSIGLI
(clicca o sposta sopra il mouse)
Scelta difficile. Da una parte troviamo una action cam (Sony AS50) in grado di registrare ad alti bitrate e dotata di un'ottima stabilizzazione elettronica, come da tradizione Sony. Dall'altra parte troviamo la TomTom Bandit, una action cam provvista di ogni sensore di cui si può avere bisogno e resistente agli spruzzi senza custodia, ma che purtroppo non è stabilizzata. Se la Bandit fosse stata stabilizzata non ci sarebbero stati dubbi ma, non essendolo, la scelta ricade su ciò che vi interessa di più: sensori o stabilizzazione?

Gamma Alta: tra 250 e 350 euro

xiaomi yi 4k

Xiaomi Yi 4K
Miglior rapporto qualità/prezzo
Ambarella A9SE75
Sony IMX377 12 MPx
4K 30 fps – 1080p 120 fps
Display touchscreen 2,19″
WiFi, BT, µUSB, µHDMI, AV Out
Stabilizzazione elettronica
Accessori e Case inclusi
1400 mAh
MicroSD fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

gopro hero 5 session

GoPro Hero 5 Session
La più conosciuta
(non noto)
CMOS 10 MPx (non noto)
4K 30 fps – 1080p 90 fps
Display solo info
WiFi, BT, USB type-C, µHDMI
Stabilizzazione elettronica
Accessori e Case NON inclusi
1000 mAh
MicroSD card fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

Sony FDR-x1000v

Sony FDR-X1000V
Miglior stabilizzazione
Bionz X
Sony CMOS 8,8 MPx
4K 30 fps – 1080p 60 fps
Stabilizzazione elettronica
Display solo info
WiFi, BT, NFC, GPS, µUSB, µHDMI
Case incluso
1240 mAh
MicroSD card fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

Xiaomi Yi 4K
Ultima nata in casa Xiaomi, la Yi 4K nasce in diretta concorrenza con la GoPro Hero 4 Black pur limitando il costo a poco più di 200 euro. È dotata di un potente processore Ambarella A9SE75 e di un sensore Sony IMX377, in grado di registrare video in 4K a 30 fps. Notevole anche la possibilità di registrare in HD (720p) a ben 240 fps e in FullHD a 120 fps. È presente anche uno stabilizzatore elettronico, per non avere vibrazioni nei video, e un ampio display touchscreen da 2,19″ con una notevole risoluzione di 300 ppi. La batteria è da 1400 mAh e l’autonomia dichiarata è di 120 minuti. Attenzione, come con il precedente modello, anche con la Yi 4K non sono presenti né accessori né custodia subacquea.

GoPro Hero 5 Session
L’action cam compatta di casa GoPro può attrarre meno della più famosa sorella Hero 5 Black ma si dimostra un prodotto competitivo in tutte le situazioni. L’assenza di schermo è sopperita da un’applicazione per smartphone davvero completa, che dà accesso a tutte le impostazioni avanzate, nonché alla visualizzazione di ciò che la cam sta riprendendo. Come la Hero 5 Black, anche la Hero 5 Session è stabilizzata elettronicamente ed impermeabile fino a 10 metri senza custodia. Le prestazioni sono notevoli: registrazione in 4K a 30 fps ma anche in 1080p fino a 90 fps, con la possibilità di registrare senza compressione e scattare in RAW. Surclassa il vecchio modello Session grazie al prezzo più consono e alle prestazioni da quasi top di gamma.

Sony FDR-X1000V
Altra punta di diamante scalzata solo di recente grazie all’ingresso del modello successivo, la Sony FDR-X1000V è un prodotto ingiustamente poco conosciuto ma di altissima qualità. Basti pensare di quale marca sono i sensori adottati da molti marchi per capire il valore di questa cam. Dotata di processore proprietario Bionz X, un sensore CMOS Sony Exmor R da 8,8 MPx e ottiche Zeiss Tessar, questa action cam è in grado di registrare in 4K a 30 fps ma anche in 1080p a 120 fps o in 720p a 240 fps, con un bitrate che raggiunge in 100 Mbps in formato XAVC S. A completare l’ottima dotazione hardware troviamo il superbo stabilizzatore elettronico Advanced SteadyShot 7,5x, GPS, NFC, WiFi e Bluetooth. Il tutto per poco più di 300 euro.

I MIEI CONSIGLI
(clicca o sposta sopra il mouse)
Scontro tra titani!
La Xiaomi Yi 4K offre prestazioni leggermente superiori ad una GoPro Hero 4 Black a metà del prezzo, quindi è nettamente l'action cam di fascia alta più economica sul mercato. Compratela assolutamente se volete un'ottima action cam senza spendere una fortuna.
La GoPro Hero 5 Session è una delle ultime nate di casa GoPro e offre prestazioni degne di nota nonostante la compattezza: consigliata solamente se lo schermo non è ritenuto importante, se fa comodo poter registrare in acqua senza cover e/o se avete esigenze legate alle dimensioni della cam.
Sony invece ancora una volta sulla stabilizzazione nella sua FDR-X1000V, che rimane elettronica ma ai limiti del possibile: da acquistare se la stabilizzazione della cam deve essere un punto importnte ma non si può spendere i 500 euro richiesti per la X3000.
Personalmente, piacendomi risparmiare quel che si può, punterei sulla Xiaomi Yi 4K, l'unica dotata anche di schermo tra le 3.

Top di gamma: oltre i 350 euro

GoPro Hero 5 Black
La più conosciuta
Qualcomm Snapdragon 800
CMOS 12 MPx (non noto)
4K 30 fps – 1080p 120 fps
Display touch 2″ + display info
WiFi, Bluetooth, USB type-C, µHDMI, AV Out
Stabilizzazione elettronica
Accessori e Case NON inclusi
1220 mAh
MicroSD fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista Ora!

garmin virb ultra 30

Garmin VIRB Ultra 30
GPS e dati telemetrici
(non noto)
12 MPx (non noto)
Display touchscreen 1,75″
4K 30 fps – 1080p 120 fps
WiFi, BT, Ant+, G-Metrix, µUSB, µHDMI, AV Out
Stabilizzazione elettronica
Accessori e Case inclusi
1250 mAh
MicroSD fino a 128 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

Sony FDR-X3000

Sony FDR-X3000
Miglior stabilizzazione
Bionz X
Sony CMOS 8,8 MPx
4K 30 fps – 1080p 120 fps
Display cambio opzioni
WiFi, Bluetooth, NFC, GPS, µUSB, µHDMI, Jack Stereo
Stabilizzazione ottica
Case incluso
1240 mAh
MicroSD e Memory Stick Micro fino a 64 GB
Scheda Tecnica

Acquista ora!

GoPro Hero 5 Black
Attesissima da molto tempo, finalmente è sul mercato! La GoPro Hero 5 Black migliora la generazione precedente modificando proprio quelli che erano i punti deboli: sono stati infatti aggiunti un display touchscreen da 2″ e la stabilizzazione (purtroppo solo elettronica). Un’altra aggiunta interessante è data dalla protezione waterproof fino a 10 metri senza bisogno di custodia. Del tutto nuovi il controllo vocale, il GPS, la presenza di ben 3 microfoni e la porta USB type-C. Dotata di un processore Ambarella (non ancora noto) e di un sensore CMOS da 12 MPx, si possono effettuare registrazioni in 4K a 30 fps (ha le stesse risoluzioni e prestazioni della Hero 4 Black). Da ricordare anche che è possibile registrare in formato non compresso in modo da lavorare meglio in post produzione.

Garmin VIRB Ultra 30
Poco considerata rispetto alle rivali, in realtà l’ultimo modello di casa Garmin compete tranquillamente con Sony e GoPro: Garmin VIRB Ultra 30 riesce infatti ad avere le stesse (identiche) prestazioni della GoPro Hero 5 Black (4K@30fps, 1080p@120fps, foto da 12 MPx, stabilizzazione elettronica a 3 assi) ma in più nella faretra ha una freccia Sony non ha e che GoPro riesce solo ad avvicinare: G-Metrix.
G-Metrix è il nome che Garmin ha dato al gruppo di sensori dedicati alla “telemetria”, per così dire, ovvero GPS (con refresh a 10 Hz), altimetro, bussola, giroscopio e accelerometro; inoltre, grazie alla connettività Ant+, la cam può collegarsi agli altri dispositivi Garmin (fasce per la frequenza cardiaca, smartwatch, navigatori GPS e molti altri, qui la lista completa). Tutti questi dati poi possono essere sovrimpressi alla registrazione, per un video finale davvero stupefacente.


Sony FDR-X3000
Anche Sony riesce a migliorare la precedente generazione con la Sony FDR-X3000. Sebbene le migliorie siano piccole, sono molto interessanti, soprattutto l’inserimento (per la prima volta su una action cam) di uno stabilizzatore ottico, molto migliore di uno elettronico. Migliora poi l’usabilità del menù, la capacità di riprendere in condizioni di scarsa luminosità grazie al sensore LSI e molto altro.  Il processore è un Bionz X e il sensore un Sony Exmor R CMOS da 8,8 MPx, per prestazioni e risoluzioni pari alla Sony FDR-X1000. Le ottiche sono ancora una volta delle Zeiss Tessar. Il prezzo è elevato ma la FDR-X3000 si presenta come una delle cam migliori sulla piazza, assolutamente senza rivali sul piano della stabilizzazione.

I MIEI CONSIGLI
(clicca o sposta sopra il mouse)
C'è poco da dire: qualunque delle 3 scegliate è la scelta giusta.
Queste cam rappresentano il top del top disponibile nel 2016 e ognuna ha qualche piccola cosetta che le altre non hanno:
- scegliete la GoPro Hero 5 Black se volete un'action cam facilmente rivendibile e apprezzate il fatto che sia impermeabile senza custodia.
- scegliete la Garmin VIRB Ultra 30 se vi interessa unire dati telemetrici ai video registrati, in modo da dare un qualcosa in più al filmato.
- Scegliete la Sony FDR-X3000R se la stabilizzazione deve essere il punto di forza della action cam.

Un appunto: personalmente vi sconsiglio caldamente di acquistare strani marchi da Amazon, come i vari TecTecTec, Wimius, VicTsing, LyHoon o altri simili: sono prodotti che invogliano all’acquisto per il prezzo basso e la promessa del 4K ma che vi faranno pentire dell’acquisto se non addirittura far pensare male di tutte le action cam. Prodotti buoni ad un prezzo onesto si trovano ma vi consiglio vivamente di seguire questa guida, indirizzandovi nei primi due gruppi se non volete investire troppi soldi. Purtroppo Amazon è spesso popolata da venditori cinesi che spacciano per oggetti miracolosi prodotti da invece evitare assolutamente.

Se avete domande potete farle nei commenti oppure sul nostro gruppo Facebook!

Scopri come aumentare i followers/likes su instagram con STIM Social: Scopri di più