La nuova action cam GitUp Git 2 promette di essere una degna rivale delle sorelle più famose: è davvero così? La nostra risposta è: assolutamente si!

Abbiamo diviso la recensioni in 6 parti:
Packaging
Hardware
Usabilità & Menù
Foto e Video
Conclusioni
Link Utili

Acquista su GearBest! Banggood – Vari colori Banggood – colore nero

Packaging

gitup git 2 packaging pro

La Gitup Git 2 in nostro possesso è dotata di packaging Pro e contiene quindi accessori extra non presenti nel packaging normale. Quindi il packaging Pro contiene:

  • GitUp Git 2
  • 1 case subacqueo (resistente fino a 30 metri e dotato di attacco GoPro)
  • 2 basi con adesivo 3M (una rettangolare e una ovale)
  • 1 supporto per bicicletta (con vite)
  • 1 slitta ad aggancio rapido (con vite)
  • 1 frame aperto con madrevite da 1/4 di pollice
  • 1 adattatore da attacco GoPro ad 1/4 di pollice
  • 1 adattatore da 1/4 di pollice ad attacco GoPro
  • 2 viti (una lunga e una corta)
  • 2 connettori con attacco GoPro (uno lungo e uno corto)
  • 1 tappo protettivo per la lente
  • 1 cavo USB-mini-USB
  • 1 batteria da 950 mAh
  • manuale di istruzioni (in inglese)

gitup git 2

Ecco come si presenta l’action cam:

  • Parte frontale: è ovviamente presente le lente e c’è posto anche per 2 led (uno rosso e uno verde) che si illuminano a seconda della modalità foto/video in cui si è e per il pulsante con cui si accende l’action cam e con cui ci si muove nei vari menù.
  • Parte posteriore: il pannello LCD da 1,5 pollici occupa molto dello spazio ed è accompagnato da un led rosso che rimane sempre attivo se la cam è accesa.
  • Lato sinistro (guardando la cam): troviamo lo slot per la scheda microSD, il pulsante che consente di entrare nei menù delle impostazioni e di attivare la connessione WiFi e il led blu che indica l’accensione della connessione WiFi.
  • Lato destra (guardando la cam): vi sono situate le porte micro-HDMI (per la funzione TV-out) e mini-USB (per la ricarica della cam,per la funzione TV-out in bassa qualità e per il collegamento di un microfono esterno). Sono inoltre presenti 2 forellini in coincidenza del microfono.
  • Parte superiore: è completamente vuoto, se si esclude il tasto di shutter e un led rosso che si illumina se la cam è accesa.
  • Parte inferiore: è presente solo lo sportellino per il vano batteria.

Hardware

Passiamo adesso ad una rapida descrizione delle caratteristiche tecniche della GitUp Git 2, per ulteriori informazioni vi invito a visitare la nostra pagina dedicata a questa action cam.

La Git 2 è dotata di un chipset Novatek 96660, un processore non particolarmente performante ma che non comporta carenze evidenti nel funzionamento della cam, la quale, anzi, riesce a gestire bene sia gli alti bitrate che gli altri framerate.
Il sensore è un Sony Exmor IMX322 da 16 MPx: la risoluzione è molto alta e permette di ottenere risultati molto dettagliati, anche se bisogna dire che è necessario stare attenti alle impostazioni del software, in quanto modificando ad esempio la nitidezza si possono avere video di qualità nettamente differente.

Acquista su GearBest! Banggood – Vari colori Banggood – colore nero

Usabilità & Menù

In questa sezione analizzeremo quanto bene è utilizzabile l’action cam nelle varie situazioni e passeremo poi ad analizzare il menù delle opzioni.

Lo schermo LCD da 1,5 pollici è senza dubbio un aspetto molto positivo della GitUp Git 2: attraverso lo schermo è possibile avere una preview in tempo reale di ciò che si sta inquadrando, mentre attorno sono presenti le informazioni dell’action cam come batteria residua, modalità di registrazione e framerate, ora, data e tempo di registrazione ancora disponibile. La preview sullo schermo avviene pressoché in tempo reale.
Molto buono il case subacqueo da 30 metri, che sembra resistente e affidabile; la chiusura è con doppia sicurezza e per aprire lo sportellino occorrerà dapprima premere una linguetta e poi ruotare la ghiera.
Sul menù ho due opinioni contrastanti: se da una parte lo apprezzo, in quanto offre decine di impostazioni diverse, sia per la parte video che per la parte fotografica, dall’altra può risultare fin troppo complicato da utilizzare e non troppo intuitivo. Anche l’assenza di tasti appositi con cui muoversi (ad esempio come quelli presenti nelle SjCam) rendono il menù un po’ caotico. Tutto sommato però il giudizio è certamente molto positivo, soprattutto se si pensa alle tantissime impostazioni tra cui poter scegliere all’occorrenza.
Non starò ad elencare le varie opzioni perché, come ho già sottolineato, sono davvero tantissime, però voglio segnalarne alcune interessanti:

  • Possibilità di impostare l’action cam come dashcam in modo che si accenda in automaticamente quando arriva corrente alla porta mini-USB: da notare come anche l’avvio della registrazione sia automatico. La registrazione proseguirà poi per 5 minuti dopo l’arresto dell’auto (si spegnerà anche la cam).
  • È possibile modificare manualmente il valore dell’esposizione (con step di 0,33) ed il bilanciamento del bianco (sia con modalità predefinite sia aggiustando manualmente i canali del rosso e del blu).
  • Attivando l’opzione apposita e accendendo l’action cam premendo il pulsante di shutter è possibile avviare la cam facendo partire istantaneamente la registrazione.

Collegando la GitUp Git 2 al PC, si potrà scegliere tra due modalità di connessione: con la modalità “PC Cam” sarà possibile utilizzare l’action cam come webcam, mentre con la modalità “memoria di massa” l’action cam verrà vista dal PC alla stregua di una pendrive.

L’unica nota veramente dolente della parte software viene dal collegamento con lo smartphone: GitUp mostra infatti chiaramente come la sua app sia presente sia nell’Apple Store sia nel Google Play. Peccato però che ad oggi l’app ufficiale non sia ancora stata rilasciata e che si sia costretti ad usare app di terze parti, come ad esempio FinalCam, YouMera v3 o FN Cam (qui per iPhone). Personalmente consiglio l’ultima, in quanto è quella che mi sembra funzionare meglio, però i difetti non mancano e di certo non è un’applicazione all’altezza della cam. Per fortuna GitUp, che abbiamo contattato, ci ha detto che l’applicazione ufficiale è in fase beta e che sarà presto disponibile.




Aggiornamento: per quanto le applicazioni citate sopra funzionino ancora bene, è disponibile finalmente l’applicazione ufficiale, quindi consiglio caldamente di usare quest’ultima, che potete trovare per Android a questo link.

Foto e video

Ho confrontato la GitUp Git 2 con un’altra action cam cinese da tutti lodata per le sue caratteristiche degne di nota, ovvero con la Xiaomi Yi (revisione Z23L).

Il confronto a mio avviso non ha dato un vincitore assoluto: la Yi riesce forse a dare dei colori più fedeli alla realtà, mentre la Git 2 li satura un po’ troppo, però la Git 2 offre la stabilizzazione giroscopica che si fa sentire, soprattutto nelle situazioni più “turbolente” e riesce a registrare a risoluzioni maggiori rispetto alla Yi senza diminuire la qualità (viene notevolmente aumentato il bitrate).

Conclusioni

Rispondiamo alla domanda che tutti i possibili acquirenti si fanno: la GitUp Git 2 vale i circa 100-120 euro che occorrono per portarsela a casa? La risposta è si, assolutamente.

La GitUp Git 2 riesce a creare video godibilissimi anche con le impostazioni automatiche e permette di ottimizzare la registrazione modificando manualmente le varie opzioni; stupisce la stabilizzazione giroscopica, che funziona ancora meglio di quanto visto con la Firefly 6S e che non dà l’effetto “mal di mare”.

PRO:

  • Impostazioni per tutti i gusti: se si ha la voglia di cambiare le varie impostazioni, si può plasmare l’action cam come meglio si crede. Ottimo, anche se leggermente dispersiva la disposizione su 3 menù.
  • Stabilizzazione giroscopica: la stabilizzazione c’è e si fa sentire; ottimo il fatto che non si abbia l’effetto “mal di mare”.
  • Accessori extra: ottimo il controller remoto e azzeccatissima la scelta di abilitare la registrazione da un microfono esterno.

CONTRO:

  • Menù dispersivi: tantissime opzioni, però disposte su 3 menù diversi e con poche spiegazioni. Non è però un gran lato negativo, con un po’ di pratica ci si muoverà all’interno senza pensarci.
  • Taratura della batteria: durante le mie prove la batteria ha perso le 3 tacche in circa 30 minuti, però la cam è rimasta accesa e in registrazione per oltre 90 minuti, sintomo che la batteria fa il suo dovere ma è tarata male.

Nella scheda tecnica della GitUp Git 2 ho dato i seguenti punteggi:

  • Chip: 7/10
    Viste altre esperienze con il Novatek 96660, mi sarei aspettato di peggio, invece il processore riesce a sostenere bene la cam e la registrazione ad alte risoluzioni.
  • Batteria: 8/10
    I classici 90 minuti vengono rispettati e la cam resiste accesa anche con lo schermo sempre attivo. Peccato per la taratura sbagliata ma credo che un aggiornamento del firmware potrebbe risolvere tutto.
  • Connettività: 7/10
    Strana scelta la porta miniUSB per la ricarica ma è obbligata per poter utilizzare i microfoni esterni, quindi è scusata. Non si capisce se è presente o meno il bluetooth: il remote control non sembra sfruttare il WiFi, quindi deve utilizzare necessariamente la connessione bluetooth.. mistero… WiFi e slot per microSD fino a 128 GB completano. Peccato anche per la (si spera momentanea) assenza di una app ufficiale per smartphone.
  • Usabilità: 8/10
    Ancora più compatta e leggera di altre cam ma le dimensioni sono sostanzialmente le stesse delle concorrenti, già molto piccole.
  • Prestazioni: 8/10
    Video e foto molto molto buone, i colori sono leggermente troppo saturi e non tutte le opzioni sulla nitidezza danno risultati eccellenti: la cam è però una tra le migliori provate e compete senza problemi con tutte le concorrenti sotto i 300 euro.
  • Scatti: 8/10
    Nulla da eccepire, le foto sono abbastanza godibili anche se scattate con luce artificiale. Le tantissime impostazioni poi permettono di settare a piacimento l’action cam.
  • Qualità/prezzo: 8/10
    Circa 130 euro per una action cam che registra in 2160p 4:3 a 24fps è un prezzo ottimo, ancora di più se si pensa che spesso la si trova anche sui 100 euro. Questa GitUp Git 2 mantiene ciò che promette e regala ottime registrazioni dei vostri momenti migliori.

Acquista su GearBest! Banggood – Vari colori Banggood – colore nero

Link Utili

Link alla scheda tecnica della cam su actioncamitalia.it
Link alla pagina ufficiale su gitup.com
Link all’applicazione UFFICIALE per Android
Link all’app NON ufficiale per Android
Link all’app NON ufficiale per iOS

Nei prossimi giorni arriverà anche la videorecensione e la nostra opinione sul microfono esterno (da davvero dei miglioramenti?) e sul remote controller da polso. Stay tuned!

Studente di ingegneria meccanica e appassionato di tecnologia in generale. Mi sono avvinato al mondo della action can grazie ad una XiaoYi Yi e da allora non mi sono più fermato!

  • Giuliano Mazzella

    sono compatibili gli accessori gopro?

  • Chiara C

    Con budget di massimo 150 euro quae action cam mi consigliate?Io sono sempre più propensa su questo modello!

  • Andrea

    Ciao, avrei bisogno di un chiarimento per quanto riguarda la batteria.
    Vedo che la cam viene venduta con cavo mini-Usb.
    Quindi si può ricaricare solo tramite pc?
    Esiste un caricabatterie con presa a muro?
    Si può usare per attaccarlo alla presa a muro un qualsiasi adattatore per cellulare (io ho un Samsung galaxy)?
    Grazie!

  • Filippo S. Ferioli

    Scusate la mia ignoranza, io ho inserito nella mia gitup git2 la micro sd, ma quando vado Mel menu per visualizzare foto e video, mi dice “assenza di file”… Mi sapete spiegare perché?
    Grazie

    • Supponendo che tu abbia registrato qualcosa, dal PC vengono invece visualizzati?

Vedi anche questo

MgCool Explorer 1S | La nostra recensione

La MgCool Explorer 1S è tra le proposte migliori che si possano trovare su Amazon quando i…